“Le onde” di Virginia Woolf

Virginia Woolf, la grande scrittrice inglese che ci ha lasciato romanzi, saggi, racconti senza i quali… una mamma cosa legge?

Così riflettevaCroazia 2003 Tom a sette anni e, rivolto alla sua mamma: -Mamma per fortuna che Virginia Woolf, prima di morire*, aveva scritto tanti libri per te!

Oggi ho ripreso il romanzo “Le onde” proprio perchè Tom lo ha voluto portare al mare, dopo aver già letto “Gita al faro”.

Mi ha nuovamente incantato leggere questa scrittrice, con la sua capacità di utilizzare le parole per raggiungere i lettori, mostrando i suoi pensieri più profondi, più nascosti, più dolci, più sensuali, più poetici…

Quindi ricordo l’ultima volta che avevo letto “Le onde”, nel 2003, e trovo i brevi pensieri copiati su foglietti. Oggi invece posso leggerlo nel cofanetto I Meridiani, con le note di Nadia Fusini e ricercare informazioni on-line:

E dalle nostre foto dell’estate 2007: un tuffo nei luoghi di infanzia di Virginia Woolf che hanno ispirato “Gita al faro” e “Le onde”:

* (dopo aver saputo che era morta suicida nel fiume)

Ciao da Alicemate /Maria Valenti

 

Villaggio nuragico di Barumini

Martedì 20-08-2013

Iniziamo a risalire verso il nord, puntiamo verso Barumini per visitare un villaggio nuragico.  (vedere QUI il nostro percorso) Oltre alla fortezza formata da un corpo centrale circondato da quattro torri e alte mura, ci sono anche i resti del villaggio che sorgeva intorno.

Dalla guida rossa:

P1060880

Le nostre foto, clicca su una per ingrandire e sfogliare la galleria

e adesso al mare di Arbatax, vedi QUI

Ciao da Alicemate

Orgosolo e i suoi murales

Ci addentriamo nella Sardegna fino alla Barbagia, attraversando paesi e boschi di lecci per raggiungere Orgosolo di cui ci hanno incuriosito i numerosi Murales dipinti sui muri delle case (circa 200). Vedi QUI cartina e tabella di viaggio.

Ecco i murales fotografati nel nostro giro in paese, salendo e scendendo dalle strade poco frequentate in quel caldo pomeriggio di agosto: